Loading...
Cosa facciamo 2017-10-13T15:19:49+00:00

COSA FACCIAMO

Ogni giorno a Lo Scrigno Magico vengono sviluppate attività di promozione della qualità di vita attraverso il recupero funzionale e sociale di minori con disabilità fisiche, psichiche, sensoriali o miste dipendenti da qualsiasi causa. Queste attività sono coordinate e supervisionate da un’equipe multidisciplinare e prevedono per ciascun utente il proprio Piano Riabilitativo Individualizzato: riabilitazione , fisiochinesiterapia, terapia neuromotoria e funzionale e psicomotricità, attività espressive, musicoterapia e attività di animazione ,attività motorie in piscina terapeutica, attività di sostegno alla famiglia, riabilitazione equestre.

L’assistenza medica specialistica, la diagnosi e la progettualità riabilitativa sono a cura dello staff medico dell’équipe multidisciplinare che elabora il progetto riabilitativo previa redazione di una diagnosi funzionale. Il fine è quello di erogare un servizio riabilitativo individualizzato che risponde ai requisiti del paziente, efficace, efficiente, di qualità e con una continua strategia di miglioramento.

Vengono erogati anche servizi di terapia cognitivo-comportamentale e sorveglianza farmacologica per la risoluzione dei comportamenti problema e l’adeguamento e la riduzione dei trattamenti farmacologici in atto. L’intervento si avvale di uno specialista neuropsichiatra infantile , di un medico psicoterapeuta, di un fisioterapista, di un gruppo operativo di educatori professionali che costituiscono il fulcro su cui si articolano le leve sanitarie e riabilitative attraverso un servizio continuativo di cure, assistenza, raccolta di dati ed informazioni, continuità organizzativa e del flusso dei servizi e dei trattamenti

Le attività corporee strutturate sono molto importanti per i nostri assistiti in quanto la disabilità intellettiva presenta un’altissima incidenza di disturbi motori associati.       

Per questo, per conservare e promuovere uno stato di salute generale è necessario porre particolare attenzione all’attività fisica guidata ed adattata alle particolari condizioni dei nostri utenti. In considerazione dei diversi target d’intervento che comprendono disabilità fisiche varie, discontrollo motorio , stereotipie motorie, comportamenti autostimolatori, conseguenze motorie correlate all’invecchiamento e alla riduzione della mobilità – si è sviluppata un’attività fisioterapica e motoria diversificata e individualizzata.

Abbiamo quindi un’attività motoria adattata in palestra con utilizzo di ausili (scale assistite, parallele, etc), attività fisioterapiche classiche (mobilizzazione attiva e passiva, esercizi posturali, massaggi corporei, mantenimento del tono e trofismo muscolare, allineamento posturale, etc), e attività fisica strutturata in acqua ed al maneggio.

Attività espressiva. Il fine delle terapie espressive (pittura, disegno, cartapesta, ceramica, computer, uso di strumenti musicali, attività teatrale) è quello di articolare, arricchire e modificare il mondo interno degli assistiti, e in particolare le immagini di sè e dell’oggetto, gli scenari della loro interazione immaginaria e i relativi stati affettivi. L’attività di musicoterapia sia individuale che di gruppo mira a sviluppare le funzioni potenziali dell’individuo in modo tale che questi possa meglio realizzare l’integrazione intra- e interpersonale e consequenzialmente possa migliorare la qualità della vita grazie a un processo preventivo, riabilitativo o terapeutico.

Questo tipo di terapie sono inoltre particolarmente utili nel quadro della discussione clinica dei casi fra gli operatori, in quanto forniscono un materiale simbolico di riflessione che mostra i soggetti sotto una angolatura diversa da quella della routine giornaliera e a volte sorprendente. Inoltre permettono di procedere all’espressione affettiva e alla personalizzazione del proprio ambiente di vita.

Attività in piscina. A Vigevano , presso il Centro Santa Maria , da anni è in funzione una piscina per minori coperta, spaziosa e riscaldata, aperta tutto l’anno, che viene utilizzata per l’attività riabilitativa e ricreativa degli utenti .

Tutto questo si articola in attività di stimolazione senso-percettiva, attività ludiche e ricreative a gruppi, attività natatoria, acquaticità, attività di ginnastica in acqua e idromassaggio.

Una volta a settimana alcuni utenti dell’ambulatorio partecipano a lezioni di equitazione presso il centro di equitazione convenzionato. Il lavoro è prettamente corporeo e sensoriale, viene sfruttata l’andatura del passo in cui il soggetto subisce uno spostamento ritmico: è un movimento lento (circa 70 cicli al minuto) che ha un effetto rilassante e rassicurante, agisce sulla regolazione del battito cardiaco e respiratorio e come regolatore dell’umore. Inoltre lo stare a cavallo e adattarsi al movimento permette la percezione del proprio corpo in un dialogo tonico continuo.

Si inizia a guidare il proprio cavallo che assume anche una funzione pedagogica ed educativa: viene utilizzata l’equitazione con le sue regole e il “contesto maneggio” in cui si opera diventa importante strumento di lavoro.

Grande importanza riveste la promozione della partecipazione sociale nel contesto territoriale di appartenenza in modo da favorire lo sviluppo di una cultura di rispetto della disabilità intellettiva con riduzione delle barriere, dello stigma e promozione della partecipazione del maggior numero di utenti al eventi di socializzazione. Vengono organizzati eventi interni alla struttura per permettere l’accesso e la conoscenza da parte dei cittadini delle attività e servizi svolti dal centro: feste, convegni, mostre, calendari e giornalino, mercatini artigianali. Ma grande importanza ha anche la partecipazione ad eventi esterni come feste, sagre, concerti, partite di calcio, teatro, museo, cene in pizzeria e al ristorante, incontri con realtà giovanili del territorio. Una grande importanza è anche assegnata al tempo libero sia infrasettimanale che nel fine settimana, per quegli assistititi che non lo trascorrono in famiglia. Sono stati creati dei piccoli gruppi di attività di animazione, comunque sempre seguiti dagli educatori, come il coro, il ballo.

L‘ambulatorio fornisce continua disponibilità e sostegno alle famiglie degli utenti.

Lo specialista di branca è sempre a disposizione per fornire il necessario supporto psicologico alla famiglia dell’utente al momento dell’accesso in struttura.

Ricerca e innovazione. L’ambulatorio aderisce in varie modalità a progetti di ricerca nel campo specifico della disabilità e dei disturbi dello spettro autistico .

E’ una attività socio sanitaria domiciliare , rivolta alle persone anziane e fragili che per le condizioni precarie di salute non possono accedere alle prestazioni in ambulatorio.

Comprende una serie di prestazioni gratuite , erogate dall’ATS e fornite da noi :

prestazioni mediche , prestazioni riabilitative fisioterapiche , prestazioni infermieristiche, prestazioni socio – assistenziali